I'm a Title. Click to edit me 

Destinations

Ti offriamo vari tipi di tour ma puoi anche decidere le tue destinazioni e cosa visitare !!

10542973_10205328284078081_3195453311667569414_n.jpg
10542973_10205328284078081_3195453311667569414_n.jpg

press to zoom
107427250_10217277809834039_233005075820
107427250_10217277809834039_233005075820

press to zoom

press to zoom
10542973_10205328284078081_3195453311667569414_n.jpg
10542973_10205328284078081_3195453311667569414_n.jpg

press to zoom
1/4
Intorno a Venezia

Venezia è una città meravigliosa e meravigliosa che deve essere scoperta soprattutto dalle sue acque. È particolarmente romantico visitare l'isola in barca privata a tua disposizione!
WP_20150702_11_37_12_Pro.jpg
WP_20150702_11_37_12_Pro.jpg

press to zoom
ability-to-go-down-all1
ability-to-go-down-all1

press to zoom

press to zoom
WP_20150702_11_37_12_Pro.jpg
WP_20150702_11_37_12_Pro.jpg

press to zoom
1/9
Isole principali

Le isole principali sono: Murano, Burano e Torcello, Malamocco

Murano: è famosa nel mondo per l'arte del vetro soffiato . Molti .

Burano: l'isola di Burano è famosa per l'arte della lavorazione del merletto, (una tradizione dal XVI secolo), le sue luminose case multicolori e per le tradizioni culinarie.

Torcello: la Basilica di Santa Maria Assunta, l'antica cattedrale di Torcello a Venezia svelerà tutti i suoi segreti nell'affascinante tour

Sant 'erasmo, i lazzareti

giulia burano 2.jpg
13077065_10206448851276843_5637587980981
!cid_927c8d4a-36ea-4f80-8b12-b74255fc791
!cid_927c8d4a-36ea-4f80-8b12-b74255fc791

press to zoom
!cid_614c2294-368f-4211-b865-0c8cd046d7e
!cid_614c2294-368f-4211-b865-0c8cd046d7e

press to zoom
10648327_10205016053869063_3834960323670901710_o.jpg
10648327_10205016053869063_3834960323670901710_o.jpg

press to zoom
!cid_927c8d4a-36ea-4f80-8b12-b74255fc791
!cid_927c8d4a-36ea-4f80-8b12-b74255fc791

press to zoom
1/8
IMG_3481.JPG

Minor Islands :

               

San Francesco del Deserto, San Lazzaro degli armeni, San Ariano,

San Francesco del Deserto si trova nella laguna settentrionale, non lontano da Burano e dal bordo occidentale dell'isola di Sant'Erasmo.

Frequentata fin dal tardo impero romano, l'isola deve tuttavia il suo nome al santo patrono d'Italia San Francesco, che si stabilì qui dopo essere tornato dal suo viaggio in Terra Santa. Il santo, che arrivò in barca a Torcello, preferì trasferirsi in un'isola più tranquilla dove forse c'era già una cappella e qui costruì una capanna (1220). Dopo alcuni anni dopo la morte di Francesco il patrizio Jacopo Michiel, proprietario dell'isola, volle la costruzione di una chiesa chiamata per il santo. Il 4 marzo 1233 Michiel cedette l'isola ai francescani che costruirono un monastero e si stabilirono definitivamente fino al 1420 quando, in seguito al peggioramento del clima in Laguna, lasciarono l'isola. Fu allora che assunse l'attuale nome di San Francesco del Deserto. La storia dell'isola ricominciò quando Papa Pio II concesse l'isola ai Frati Minori Osservanti (1453) che restaurarono la chiesa, il convento e costruirono il chiostro rinascimentale. A loro, una decisione di papa Clemente VIII, succedette ai Riformati Frati Minori (1594) che piantò cipressi sull'isola e ripristinò il refettorio. San Francesco del Deserto divenne così un'importante sede spirituale della Repubblica Veneta fino alla sua caduta da Napoleone Bonaparte (1797) le cui truppe si diedero al saccheggio delle opere d'arte conservate sull'isola. Il monastero fu attivo fino al 1806 quando fu chiuso in seguito all'editto napoleonico che sanciva la soppressione degli ordini religiosi, a seguito del quale i fratelli tornarono a Venezia lasciando l'isola che divenne un presidio militare e una polveriera.

Passata agli austriaci l'isola fu donata da Francesco I d'Austria (23 dicembre 1856) al patriarca di Venezia, che la concesse in perpetuo ai frati minori francescani che tornarono due anni dopo (31 maggio 1858). I frati restaurarono i due chiostri del XIV secolo e del Rinascimento e ricostruirono la chiesa. L'isola è raggiungibile solo in barca o dall'isola di Burano dove un signore offre la sua barca per raggiungerla ogni giorno. Per la tua visita puoi chiedere anche ai monaci che vivono a San Francesco del Deserto. Per chi piace è anche possibile stare qualche giorno in un monastero in cambio di un'offerta.